giovedì 20 dicembre 2012

Stordisco AltaFedeltà TOP 5


                                                                                                        Img by Ilaria Pastoressa



-GIOVANNI AMOROSO

MINI BIO: Giovanni Amoroso si è fatto in quattro per la musica. Deve molto a due persone in particolare: Omar un venditore ambulante che gli riportava i dischi contraffatti da Pescara e Shawn Fanning. La sua vita ha preso una piega del cazzo da quando gli hanno presentato Michele Montagano all'università durante un party interracial/interspecies. Vi rendete conto? È anche nella sua descrizione, porcobio!






Migliori stranieri:

- Death Grips - No Love Deep Web
- Scott Walker - Bish Bosch
- Of Montreal - Daughter of Cloud
- The Cinematic Orchestra - In Motion #1
- Neurosis - Honor Found In Decay

Migliori italiani: 

-Movie Star Junkies - Son Of The Dust
-Ronin - Fenice 
-Fine Before You Came - Ormai 
-Edda - Odio i Vivi 
-The Perris - Universi piccolissimi

-MICHELE MONTAGANO

MINI BIO:  Michele Montàgano è una spugna. Assorbe tutto: suoni, emozioni, deesagio, parole, alcol. A ventun'anni ha appurato che in Italia è difficile campare facendo musica o parlandone; però si fa tutt'ora del "male", fino a far sanguinare le orecchie e a far piangere gli occhi, fino a STORDIrsi. Ci scrive su molte cose, ascolta troppe cose, e i dischi in camera son davvero tanti. C'è anche una chitarra in un angolino, lì, l'ha usata qualche volta. Oscilla come un pendolo fra l'odio e l'amore per tutto. Sfida il dolore, ingaggia band, legge fumetti e guarda serie televisive statunitensi. Sostiene di vivere dentro una sorta di The Truman show a suo nome. Ma non è nient'altro che Michele Montagano. E va bene così.

Migliori stranieri:

-Cloud Nothings -.Attack On Memory
-Unsane - Wreck
-Title Fight - Floral Green
-Metz - Metz
-The Men - Open Your Heart

Migliori italiani: 

-Auden - Love is Conspiracy
-Apash 2012 - Blacker
-Asino - Crudo
-Jester at Work - Magellano
-Ka Mate Ka Ora - Violence


-LUCA MINUTOLO

MINI BIO: E' un cialtrone.Vive Inter-city e bazzica nel Mucchio. Da quando gli è apparsa Sara Tommasi in sogno dicendogli che è incinto non è stato più lo stesso.

Migliori stranieri: 

- Daughn Gibson – All Hell
- The XX – Coexist
- Rover – Rover
- Mac Demarco – Rock n’roll night club”/”2
- Goat – World Music



Migliori italiani: 

- Colapesce – Un meraviglioso declino
- Drink To Me – S 
- HAVAH – Settimana
- Fine Before You Came – Ormai
- Management del dolore post operatorio – Auff!


-MASSIMO SANNELLA

MINI BIO: Rappresentante di terra etrusca e giornalista di musiche, un uomo Denim che non si arrende mai e che vede, pensa e agisce a secondo del tempo che fa. Spesso solitario, spesso trafficato, ma che comunque sa in ogni momento dov’è l’asse perfetto della Terra su cui poggia piedi, testa e cervello. Questo è il minimo del Massimo di Max Sannella.

Migliori stranieri: 

-Thievery Corporation – Culture Of Fear
-Wallis Bird – Wallis Bird
-Clap Your Hands Say Yeah – Hysterical
-Serj Tankian - Harakiri
-Patti Smith - Banga

Migliori italiani: 


-Dellera – Colonna Sonora Originale
-Zen Circus – Nati per subire
-The Jackie O’s Farm – Warren Ep
-The Churchill Outfit – The Churchill Outfit
-The Moon – Lunatics

-ALESSANDRO VIOLANTE

MINI BIO: Nato in uno sfasciacarrozze in provincia di Pescara, si appassiona fin dalla giovane età ai suoni metallici prodotti dallo scontro tra lamiere. Amante delle presse idrauliche e delle carrozzerie in disuso, vive le sue prime avventure in capannoni abbandonati ballando sotto una cassa nel tentativo di esorcizzare i demoni delle macchine morte. Se ci sono scarti industriali con i quali danzare sotto la luna nuova, lui c'è.




Migliori stranieri: 

-Mentallo and the Fixer - Music from the eather
-Object - Mechanisms of faith 
-Toxic coma - Satan rising 
-Skinny puppy - Handover 
-Nexus kenosis - Elsewhen

Migliori italiani: 

-Tying Tiffany - Dark days, white nights 
-Salmo - Death USB
-Laika vendetta - Laika, Silvia, Jeanne e le altre... 
-STRi - Canyon 
-Il Teatro degli Orrori - Il mondo nuovo 

-FABIO VALESINI (MARIO BITO)

MINI BIO: Fabio Valesini, fugaziano per vocazione, beve birra esclusivamente con la mano sinistra.
All'età di venticinque anni ricuce i rapporti con Mario Bito, ristabilendo armonia nel sodalizio di reciprocità tra amici immaginari che li lega fin dalla tenera età.
In un uggioso pomeriggio di novembre, meditando, giunge alla conclusione che non smetterà mai di ascoltare "la musica di merda", genere che da decenni gli crea una fastidiosa dipendenza; un lungimirante Michele Montagano legge in lui questa particolare inclinazione e decide di accogliere settimanalmente la sua robaccia su Stordisco.

Migliori stranieri: 

-Cloud Nothing - Attack on Memory
-The British Expeditionary Force - Chapter Two: Konstellation Neu
-Title Fight - Floral Green
-And You Will Know Us By The Trail of Dead - Lost Songs
-Tim Hecker & Daniel Lopatin - Instrumental Tourist

Migliori italiani: 

-Fine Before You Came - Ormai
-King of The Opera - Nothing Outstanding
-Cosmetic - Conquiste
-Johnny Mox - We=Trouble
-Iori's Eyes - Double Soul

-MARTINA FRATTURA

MINI BIO: Martina: 24 anni suonati, di cui 3 recensiti, illumino qualunque luogo in cui io mi trovi. Moleskine e penna sempre in borsa, sono la lighting designer divina pronta a far luce su ciò che nn è chiaro. Amen.




Migliori stranieri:

-Mono - For my Parents
-Grizzly Bear - Shields
-Balmorhea - Strangers
-The Mars Volta - Noctourniquet
-Goodspeed You!Black Emperor -  Allelujah! Don't Bend!Ascend!

Migliori italiani: 

- Giardini di Mirò - Good Luck
- Three Steps to the Ocean - Scents
- Calibro 35 - Ogni riferimento a Persone Esistenti o a Fatti Accaduti è Puramente Casuale
- Afterhours - Padania
- Verbal  - S/t

-MARIAGRAZIA DELL'OSTE

MINI BIO:  Sorpresa che qualcuno si fermi a leggere quanto scrivo, ringrazio e faccio i miei complimenti. Sono viva da 31 anni, ascolto musica da quando ne avevo circa 12, scrivo “cavolate” da quando ne avevo 15. Sono del segno del cancro, amo il nero e viaggiare, odio il freddo e il tempo che passa inutilizzato. Detto ciò credo sia giusto specificare che: non sono una critica, non sono una giornalista, non sono una scrittrice, non sono una musicista e non sono influenzabile. Sono una semplice Amante della Musica, quindi chi voglia parlare con me di musica si faccia avanti (abbaio ma non mordo), ma che nessuno pensi di farmi cambiare gusti. Cave Jana.

Migliori stranieri:

-Cloud Nothings – Attack On Memory
-Amanda Palmer – Theatre Is Evil
.Balthazar - Rats
-Tame Impala - Lonerism
-Lamchop – Mr. M

Migliori italiani: 

-Sycamore Age – S/T
-Mosquitos – Socialhaze
-The Suricates - Demostrazione
-Verbal – S/T
-ALDO DE SANCTIS

MINIBIO: Cosa fa un fonico frustrato nonchè musicista insoddisfatto? Si mette a scrivere di musica, convinto che la sua collezione di CD e vinili (ma anche di numerose cartelle di mp3 e flac) lo possa davvero mettere al riparo dal consegnare ai surfisti della rete delle boiate pazzesche. A volte il soggetto in questione sa come dribblare le proprie lacune ed evita quindi delle clamorose brutte figure...a volte. Tenete le orecchie ben aperte.

Migliori stranieri:

-Plutino: s/t 
-Aesop Rock - Skelethon
-Kid Koala: 12 Bit Blues 
-Calexico: Algiers 

Migliori italiani: 

-Gianluca Petrella Cosmic Band: Coming Tomorrow, Pt.2 
-Guano Padano: 2 


-STEFANO FICAGNA

MINIBIO: Aggredito da piccolo da un delfino mutante, Stefano ha passato gran parte dell'infanzia e dell'adolescenza affetto da vari problemi psichici fra cui la sindrome di John Doe, che obbliga il paziente a cercare di passare inosservato e fare dell'Inutilità una missione di vita, ed una forma particolare di perdita della memoria breve, che non gli fa dimenticare niente ma fa dimenticare agli altri di lui ogni 20 minuti. Gli psicologi hanno provato come ultima risorsa per guarirlo la musicoterapia, ma invece di mettere Wolfgang Amadeus Mozart hanno messo i Wolfango: contro ogni pronostico Stefano è più o meno guarito, ma da allora infesta l'etere con recensioni di dischi discutibili e spesso di album che gli fanno schifo, perchè una recensione non la si nega a nessuno. Combatte ogni giorno la dura battaglia fra bottoni e zip, ma è fiducioso in un prossimo futuro di ritagliarsi una posizione da scrittore alcolizzato in perenne crisi d'ispirazione e incompreso anche dopo morto: spera che la morte arrivi però almeno dopo il cinquantesimo concerto dei P.A.Y.

Migliori stranieri:

-The Mars Volta – Noctorniquet
-Godspeed You! Black Emperor – 'Allelujah! Don't Bend! Ascend!
-Mark Lanegan Band – Blues Funeral
-Future Of The Left – The Plot Against Common Sense
-Soundgarden – King Animal

Migliori italiani:

-Walking The Cow – Monsters Are Easy To Draw
-The Mantra ATSMM – Ghost Dance
-Verbal – S/t
-The R's – Empire Mickey
-Offlaga Disco Pax – Gioco Di Società


-MARICA CIAVARELLA

MINIBIO: Vengo da un paesino della Puglia dimenticato da Dio, il suo antico nome era Noja. Ecco, non aggiungo altro. La mia massima aspirazione è restarmene in un angolo ad ascoltare confusamente musica (meglio se polacca o ucraina), vedere anime e programmare playlist radiofoniche. Detesto etichettare le cose, classificarle o riordinarle, non seguo sempre un nesso logico, sono decisamente e volutamente Stordita sarà per questo che scrivo per Stordisco!

Migliori stranieri:

-Motorama – Calendar
-Soft Moon - Zero
-Grimes - Visions
-Human Tetris – Happy Way in The Maze of Rebirth
-Bat for lashes – The Haunted Man


Migliori italiani:

-Talk To Me – A Long Time Waiting

-RENATO A.T.

MINIBIO: Renato Angelo Taddei scrive da Capriolo, un comune bresciano abbastanza insignificante, ma sicuramente meno insignificante di Renato. Sul braccio si è fatto tatuare la scritta Husker Du pensando che fosse il primo nome degli Zen Circus. Nel 2012 diventa una canzone neomelodica a sua insaputa sotto lo pseudonimo di Renato AT.

Migliori stranieri:

-The Men - Open Your Heart
-APE UP: Kamosabe
-Frank Ocean – Channel Orange
-Animal Collective - Centipede Hz

Migliori italiani:

- HAVAH – Settimana
-Fine Before You Came - Ormai 
-Chambers - La Mano Sinistra
-RNBW - Raimbow Island
-Nient'Altro che Macerie - Circostanze Ep


-TANIA GIANNI

MINIBIO: Dopo aver conquistato la fama come designer di nani da giardino, Tania decide di dedicarsi alla sua più grande passione: la musica. Pseudomusicista autodidatta ma diplomata all'accademia della crusca, dedica il suo tempo libero a scrivere dubbie recensioni di gruppi che nella maggior parte dei casi disprezza, essendo naturalmente inferiori al suo straordinario talento. Attualmente tiene corsi di triangolo e maracas in una scuola di suore per ragazze provenienti da quartieri disagiati.





Migliori stranieri:

-Animal Collective - Centipede Hz
-Stubborn heart . S/t
-Cat Power - Sun
-Deftones - Koi no yokan
-The XX - Coesist

Migliori italiani:

-Il Teatro Degli Orrori - Il Mondo Nuovo
-Füsh! - Corinto
-Umbero Maria Giardini - La Dieta dell'Imperatrice
-Maria Antonietta - S/t
-Apash 2012 - Blacker 

-BARNABA PONCHIELLI (MUSICA PER DROGATI)

MINIBIO: Cresciuto ma mai maturato all'ombra dello stivale più rottamabile e fetido del globo terrestre, ha sempre creduto nell'utopia del degenero funzionale e del controllo sul chaos oltre che essere sempre stato attento alle frequenze più sature e umorali dello spettro sonoro. In anni bui e dissipati ha recalcitrato e sconvolto ascolti e visioni, fino a ricorrere a vie legali per ottenere risarcimenti pecuniari a scapito di aziende moribonde. Purtroppo non è mai riuscito a causarne la distruzione e per questo ha molto sofferto fino alla decisione estrema di porgere servigi random alla multinazionale Stordisco, in vista di lauti guadagni esentasse e l'esposizione mediatica che meritano le sue scelte sonore. Ora è indigente, incazzato e rassegnato. Non crede nelle classifiche ma nelle classificazioni si: se no come cazzo ti ci raccapezzi nella tua collezione di dischi, scusa? Aspetta solo La Morte.

Migliori stranieri:

-Death Grips - No Love Deep Web
-Goat - World Music
-Liars - WIXIW
-Mark Lanegan Band - Blues Funeral
-Two Gallants - The Bloom and the Blight 

Migliori italiani:

-Afterhours - Padania
-Apash 2012 - Blacker
-Drink To Me - S
-Maria Antonietta - S/t
-Uochi Toki - Idioti

-VALERIA MOLLICA

MINIBIO: Valeria è una donna difficile da descrivere: cervellotica, intellettuale, anarchista, drogata di musica punkrock, hardcore e underground in generale, nonché di cultura con la “C” maiuscola e nel senso più massivo del termine. Nasce come pittrice ed appassionata d'arte in tenera età ma ben presto sviluppa tutta una serie di concezioni mentali che la porteranno a stimare la Filosofia come uno dei suoi irrinunciabili punti di riferimento; instaura un contatto pressoché immediato con la musica americana e inglese ascoltata dal padre, in particolare Pink Floyd, Deep Purple, Led Zeppelin, Bob Seger, Fleetwood Mac, Crosby Stills Nash & Young, Creedence Clearwater Revival, i mitici ed immortali Frank Zappa e Captain Beefheart. Inutile dire che questo starter accenda inevitabilmente la miccia che già le risiede nel cuore: comincia a scoprire una larghissima messe di artisti, bands, collaborazioni, mostri sacri e istituzioni del rock a partire dagli anni '60 in poi, anche se vive gli anni Novanta come l'ultima golden age del melodicismo californiano, con idoli quali Billie Joe Armstrong dei Green Day e Dexter Holland degli Offspring; a parte questo però, individua nella parabola '80-'90 westcoastiana tutto il meglio che l'hardcore-punk riesca a dare di sé, aggiungendovi una buona dose di nostalgia psichedelica da dramma metaorwelliano o da idillio woodstockiano, senza tuttavia tralasciare le importanti avanguardie math, noise e industrial di questo nostro turbolento Novecento.
Oh No, I've said too much.. I haven't said enough, per tagliarla corta alla Michael Stipe. Dire tutto è sempre molto controproducente.


Migliori stranieri:

-Dead Can Dance – Anastasis
-R.E.M. - Collapse Into Now
-Swans – The Seer
-Sigur Rós – Valtari
-Björk – Bastards

Migliori italiani:

-Teatro Degli Orrori – Il Mondo Nuovo
-S.M.S. – Da Qui A Domani
-Gentless 3 – Speak To The Bones 
-Franco Battiato – Apriti Sesamo
-Colapesce – Un Meraviglioso Declino

-ILARIA PASTORESSA

MINIBIO: (Iniziò ad accader tutto nel Gennaio dell’ ’87.) Ilaria nasce e s’appresta a sopravvivere; spesso scrive sui muri, disegna cose, usa il nero, acrilico. Non si muove mai abbastanza, gli orologi son sempre più veloci di lei; anche i calendari non aspettano mai. Avrebbe dovuto intraprendere la carriera di pilota d’auto da corsa, a detta di molti. Il suo corpo è composto per una percentuale imbarazzante di tè, possibilmente ai frutti rossi. Non è una musicista, ma ama guardare e ascoltare gli strumenti e le voci. Cerca possibilità e paesaggi.Si rifiutò categoricamente di calcolare “il limite di x che tende ad infinito”.
“Poi” è un avverbio inutile e queste informazioni random ugualmente. Quasi. Le parole sono importanti.

Migliori stranieri:

-Human Tetris - Happy Way In the Maze of Rebirth
-Crooks - Nevermore EP
-Touché Amoré - The Casket Lottery
-Mount Eerie - Ocean Roar
-How to Dress Well - Total Loss

Migliori italiani:

-HAVAH - Settimana
-Nient'Altro Che Macerie - Circostanze EP
-Lantern - Noicomete Ep
-Mecna - Disco Inverno
-New Candys - Stars Reach The Abyss


-VALERIA PIERINI

MINIBIO: Valeria è un vulcano, coraggiosa, audace, una di quelle che le regole le scrive, non le segue. Giovane fotografa che riesuma quell’aria un pò snob, disperata, sospesa, arrabbiata, sicura e allo stesso tempo folle e curiosa dell’epoca beat’ (Vanessa Rusci).
Le sue classifiche non sono assolutamente in ordine di bravura importanza o simili.



Migliori stranieri:

-Woven Hand - The Laughing Stalk’
-The Men - Open Your Heart’
-Ancient Sky - T.R.I.P.S
-Mark Lanegan Band - Blues Funeral
-Godspeed You! Black Emperor - 'Allelujah! Don't Bend! Ascend!

Migliori italiani:

-Iori's Eyes - Bubblegum
-The Blues Against Youth - You said i preist the devil 
-(A)toll - Whit Clenched Teeth
-Thank You For Smoking - Dopo la Quiete

-ANGELA GIORGI

MINIBIO: Si tramanda concepita durante il Live Aid, bazzica un concerto dei Cramps a Firenze ancora nel pancione, nata all'alba di domenica dopo una nottata fuori. Se la musica è la sua condanna, Angie la espia nella sua stanza blu elettrico accerchiata da chitarre, amplificatori a valvole, eserciti di vinili: troppo schiva per essere una groupie, ha deciso di dare forma alla sua ossessione per i live con carta e inchiostro.

Migliori stranieri:

-X-TG – Desertshore – The Final Report
-Scott Walker –  Bisch Bosch
-Spiritualized –  Sweet heart, sweet light
-Godspeed you!Black Emperor –  Allelujah! Don’t bend! Ascend!
-Piano Magic – Life has not finished with me yet

Migliori italiani:

-(A)toll – With clenched teeth
-The Blues Against Youth – You said I praise the devil?
-Chambers – La mano sinistra
-Johnny Mox – We=Trouble
-La Piramide di Sangue – Tebe 


0 commenti:

Posta un commento

 
©2011 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ