giovedì 1 settembre 2011

Il Wake Up di Pescara rimane chiuso

Wake Up PescraNo, questa volta non è una trovata pubblicitaria, il Wake Up (storico live club di musica alternativa) di Pescara rimarrà chiuso. In un evento creato appositamente su Facebook da Umberto Palazzo dal nome: NON-RIAPERTURA DEL WAKE UP, si apprende che:

"Tradizionalmente l'ultimo sabato di settembre segnava l'avvio delle attività invernali del Wake Up.
Ma non è più così.

No, non era una manovra pubblicitaria. Non riapriremo più.

E no, il Wake Up non chiude perché deve essere abbattuto. Non era in programma per quest'anno. Come potete vedere il capannone è ancora lì.

Il Wake Up chiude perché c'è una precisa volontà politica di far chiudere i circoli rendendogli impossibile ogni tipo di attività (potevamo restare aperti ma al patto di fare solo cineforum e tornei di briscola, perché è stato imposto il divieto assoluto di ballo e interazione con gli spettacoli).

A non rivederci. Non in Via Andrea Doria, almeno. Non quest'anno. Non con questo nome".




1 commenti:

Daniele Perillo ha detto...

sempre meglio l'abruzzo!

Posta un commento

 
©2011 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ